La Camera ha dato il via libera al Collegato Ambientale alla Legge di Stabilità 2014.

Tra le misure contenute nel provvedimento vi è l’istituzione di un Fondo, per circa 10 milioni di euro per il 2014, per la demolizione degli immobili realizzati senza o in totale difformità del permesso di costruire, nelle aree a rischio idrogeologico elevato o molto elevato o esposti a rischio idrogeologico. I Comuni dovranno presentare una lista di opere abusive già destinatarie di ordinanze di demolizione non ancora eseguite, dando priorità ai manufatti costruiti in aree classificate a rischio molto elevato dal Ministero dell’Ambiente. A seguito del finanziamento e dell’abbattimento dell’opera (da attuare in massimo 120 giorni, pena il ritorno delle somme), i Comuni si rivarranno sui responsabili degli abusi edilizi, recuperando le spese e ritornando i soldi al fondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...